UA-74246219-1

I nostri giovani scout a Sant'Anna di Stazzema

Gli scout piacentini in quadrato prima dell'alzabandiera. Tra di loro anche i nostri scout. (Copyright Versiliatoday)

Gli scout piacentini in quadrato prima dell'alzabandiera. Tra di loro anche i nostri scout. (Copyright Versiliatoday)

L'Ossario che conserva i resti delle vittime della strage.

L'Ossario che conserva i resti delle vittime della strage.

Vi erano anche i giovani Rover e Scolte del Gruppo Scout Pontenure 1 fra i circa 160 scout provenienti da Piacenza che durante i giorni del Triduo pasquale hanno raggiunto le Alpi Apuane per invadere pacificamente il paesino di Sant'Anna di Stazzema, in provincia di Lucca.

I ragazzi si sono accampati nei campi della zona e hanno così fatto visita ai luoghi che il mattino del 12 agosto 1944 furono teatro del vile massacro di tanti innocenti da parte della feroce soldataglia nazista. Prima di allestire il campo per la notte, i giovani scout hanno formato il consueto quadrato nello spiazzo antistante l'Ossario, per assistere poi alla cerimonia dell'alzabandiera, durante la quale sono  state issate assieme al Tricolore anche la bandiera europea e quella della regione Toscana.

Il vicesindaco del paese, Egidio Pelagatti, ha  quindi rivolto una breve allocuzione ai ragazzi presenti, esortandoli a far conoscere l'esperienza da loro vissuta a Sant'Anna di Stazzema e a non dimenticare le vittime innocenti della spietata barbarie e dalla brutalità dell'uomo. Per maggiori dettagli, vi invitiamo a leggere gli articoli dei siti Piacenza Sera e Versiliatoday.

Condividi questa notizia con tutti i tuoi amici!

Parrocchia di Pontenure
UA-74246219-1