UA-74246219-1

Venerdì 3 Febbraio, memoria liturgica di San Biagio

Nella giornata di oggi, venerdì 3 febbraio, la Chiesa commemora la figura di San Biagio, vescovo armeno della città di Sebaste, martirizzato durante il regno del crudele imperatore Licinio (316 d.c.).

Come ogni anno, sono state assai numerose le persone che hanno gremito la nostra chiesa parrocchiale durante le sante messe celebrate nel corso della giornata, segno visibile delle sempre sentita devozione dei Pontenuresi a San Biagio, invocato in particolare come protettore contro le malattie della gola e i malanni tipici della stagione invernale.

Rivestito dei paramenti purpurei, simbolo del sangue versato dal santo martire, il nostro parroco don Mauro Tramelli ha effettuato la tradizionale benedizione della gola con le candele benedette durante la giornata di ieri, in cui ricorreva la festa della Presentazione di Gesù al tempio

Come da consolidata tradizione, presso un banchetto allestito in fondo alla navata centrale della nostra chiesa, sono stati invece venduti da alcune volontarie i cosiddetti "panini di San Biagio", ossia i gustosi biscotti preparati dalle cuoche della nostra parrocchia. Anche quest'anno, come peraltro avviene tutti gli anni, i sacchetti contenti i famosi biscottini sono andati letteralmente a ruba. Si tratta di un dei tanti lasciti spirituali e materiali donati da monsignor Silvio Losini alla nostra comunità parrocchiale, dato che fu proprio monsignor Losini ad introdurre negli anni Cinquanta questa bella usanza nella nostra parrocchia, importandola dalla parrocchia di Besenzone, dove producono questi biscottini fin dal lontano 1920.

Condividi questa notizia con tutti i tuoi amici!

Parrocchia di Pontenure
UA-74246219-1