UA-74246219-1

Festa del Dolce 2017, un successo che si rinnova ogni anno

La torta più ambita, glassata con cioccolato e sapientemente decorata con un tema pasquale: le colombe di zucchero bianco tengono nel becco un rametto di olivo.


Torte d'ogni tipo e altri dolci squisiti, preparati da mani sapienti e generose, in grado di soddisfare i gusti di tutti!


Alcune delle gentili signore che hanno organizzato la festa ritratte mentre sono impegnate al lavoro o in posa per la foto di gruppo.


 

 

Per la gioia di tutti i golosi del nostro paese si è rinnovato il tradizionale appuntamento con la Festa del Dolce, una festa sempre attesa da grandi e piccini, all'insegna della dolcezza e della golosità, che si è svolta quest'anno durante la mattinata di ieri, domenica 19 marzo, giornata in cui la Chiesa commemora la figura di San Giuseppe e viene celebrata la festa del Papà. Anche l'edizione di quest'anno è stata una vera e propria rassegna di leccornie e golosità d'ogni genere, per la gioia degli occhi e l'intima soddisfazione del palato.

I visitatori hanno iniziato ad affluire numerosi fin dalle prime ore del mattino, all'uscita dalle varie messe della mattinata. Disposti ordinatamente sui lunghi tavoli piacevolmente addobbati con gialli fiori di forsizia, caratteristici di questo periodo dell'anno, hanno trovato posto un gran numero di torte e dolci di ogni tipo: crostate con marmellate di ogni specie, ripiene o al cioccolato, torte col cioccolato e con gli amaretti, cheescake ai frutti di bosco, torte al limone e di frutta, torte di Vigolo e invitanti "sbrisolone", ciambelle e ciambelloni, tortelli di carnevale, biscotti e tante altre prelibatezze, un assortimento così vasto e invitante da poter  insomma soddisfare i gusti di tutti.

In bella vista, collocato al posto d'onore al centro del tavolo, era esposto il dolce forse più ambito fra le molte delizie presenti, destinato al fortunato vincitore della lotteria. Parliamo ovviamente della meravigliosa torta glassata col cioccolato e sapientemente decorata da mani esperte con un benaugurate disegno raffigurante uno stormo di colombe che spiccano il volo. Questa autentica opera d'arte è toccata in sorte al piccolo Angelo, il fortunato vincitore della lotteria, in seguito all'estrazione effettuata alla fine della mattinata.

Poco dopo le ore undici i lunghi tavoli si presentavano completamente spogli: tutte le torte e gli altri dolci messi in vendita avevano trovato un compratore, che siamo certi avrà fatto loro il dovuto onore al termine del pranzo domenicale, e lo stesso dicasi per le invitanti meringhe farcite con la panna montata e spolverate con una spruzzata di cacao in polvere. Tutto il ricavato della vendita dei dolci, superiore persino allo scorso anno, è stato messo interamente a disposizione della parrocchia e verrà utilizzato per finanziare i lavori di ristrutturazione dell'Oratorio parrocchiale.

Visibilmente soddisfatte, anche se forse un po' stanche, le bravissime e gentilissime signore che come ogni anno hanno curato l'organizzazione di questa così attesa e golosa iniziativa benefica, il cui successo ben le ripaga delle molte fatiche sopportate. Dal pomeriggio di sabato queste gentili signore hanno infatti raccolto e confezionato le torte preparate da mani esperte e generose e fin dal primo mattino della domenica si sono impegnate a farcire con la panna montata circa trecento meringhe, oltre ad aver preparato con le proprie sapienti mani alcuni dei dolci messi in vendita.

Arrivederci dunque all'anno prossimo con tante altre gustose delizie!

Condividi questa notizia con tutti i tuoi amici!

Parrocchia di Pontenure
UA-74246219-1