UA-74246219-1

Domenica di Pasqua, una bella poesia

Pasqua

di Gianni Beraudo

Sboccian d’azzurro
dalla terra scura
questi piccoli fiori
a primavera.

Sembran più grandi
le stelle in cielo
in questa notte buia
e senza luna.

La gioia nasce
da un dolore accolto.
La notte si fa giorno
questa sera.

Ciò che è distrutto
si ricostruisce,
e ciò che è invecchiato
oggi si rinnova.

È ancora viva
la speranza
in questo mondo
di violenze?

 

 E chi è malato
tornerà a danzare
e parlar, la sera,
con gli amici suoi?

Infinito silenzio
perché parli
la Parola
tutta rivelata.

Misteriosamente
è salvo chi guarda l’Uomo
appeso sopra il legno.
Pasqua.

La vita vince
e tu risorgi
se qualcuno ti aiuta
a rotolar la pietra.

Utopia che accade
nell’amore all’uomo
e la morte risorge
a Primavera.

 

Buona Pasqua!

Condividi questa notizia con tutti i tuoi amici!

Parrocchia di Pontenure
UA-74246219-1