accaddeoggi

Accadde oggi a Pontenure... 26 Luglio 1992

Articolo tratto da "La Torre" n. 09 del 1992

L'articolo tratto da uno dei precedenti numeri della nostra rivista parrocchiale "La Torre" che presentiamo questo mese è relativo alla festa di Sant'Anna del 1992, una ricorrenza fortemente voluta dal presidente Antonio Camoni che a partire dall'inizio degli anni Ottanta si svolge tutti gli anni ogni 26 luglio, giorno in cui la Chiesa celebra la memoria liturgica dei santi Anna e Gioacchino, ritenuti dalla tradizione i genitori della Vergine Maria, con la celebrazione della santa messa presso il bel giardino della Casa di riposo "Francesco e Teresa Parenti".

In quell'anno insieme a Sant'Anna, patrona dell'Ordine religioso delle Figlie di Sant'Anna, le suore che hanno prestato servizio con amore e dedizione presso la Casa di riposo dalla nascita dell'Istituto, avvenuta nel lontano 1934, fino al 2012, fu festeggiato anche il cinquantesimo anniversario di professione religiosa di suor Anna Maria Aurora Pasquali, a quei tempi superiora delle Figlie di Sant'Anna.

Suor Anna Maria Aurora Pasquali, una delle superiori delle Figlie di Sant'Anna che fino al 2012 hanno prestato servizio presso la Casa di riposo "Parenti", ritratta in occasione del 50° anniversario di professione religiosa.

Festa di Sant'Anna 1992

Ricordati i 50 anni di professione religiosa della Superiora del Ricovero e il 125° anniversario di fondazione della congregazione delle Figlie di Sant'Anna.

Sabato scorso presso il Ricovero Francesco e Teresa Parenti”, in via IV novembre a Pontenure, si è voluto celebrale in occasione della festività di Sant'Anna (26 Luglio) anche il 50° anniversario di vocazione (professione) di fede della superiora di questo istituto appartenente all’ordine delle figlie di Sant'Anna, Suor Anna Maria Aurora Pasquali, che appunto da mezzo secolo vive prestando la propria quotidiana opera, in favore delle persone bisognose e di affetto e di comprensione e di cure fisiche.

«Ma come lei del resto tutte le religiose in genere, le quali svolgono un servizio non solo cristiano e umanitario, ma anche e soprattutto sociale e volontario ventiquattro ore su ventiquattro dobbiamo essere grati», ha ribadito don Pier Luigi Dallavalle, parroco della chiesa di S. Pietro Apostolo, nel corso della Santa Messa delle 20.30 (concelebrata) a cui hanno preso parte numerosi cittadini ed alcune autorità: il sindaco ingegnere Franco Camia, assessori vari (bilancio, servizi sociali, sport e cultura) e consiglieri comunali di Pontenure.

Il primo cittadino, ha tenuto un breve discorso, in cui ha sottolineato tra le altre cose, la necessità per i pensionati pontenuresi non autosufficienti di una struttura di degenza (medica) che possa sopperire ai bisogni fisici e medici degli anziani, in quanto attualmente l'ospizio non è attrezzato per tali esigenze e per questo ha rivolto un appello, all'amministrazione interna dell’Istituto Parenti, affinché si adoperi in tal senso, fornendo un ulteriore servizio ai cittadini. Ha inoltre aggiunto informazioni del pubblico di opere edili consistenti in nuovi alloggi per anziani non autosufficienti in via di costruzione (se ne prevede la costruzione per il 1993) presso l’edificio postale ed inoltre altre varie iniziative sociali (centro sociale) e intraprese per migliorare qualitativamente la vita di persone della terza età.

Inoltre l’amministrazione comunale ha voluto offrire un mazzo di fiori ed un regalo simbolico (una corona d’argento) alla festeggiata Suor Anna Maria Aurora, a nome della quale si è espressa (ringraziando) la responsabile provinciale dell’ordine delle “Figlie di Sant'Anna”, che opera sul territorio nazionale da 125 anni.

Non poteva mancare, la poesia dedicata per l’occasione dal professor Remo Bellingeri, il quale si diletta a creare componimenti in dialetto piacentino e che ha contribuito a dare un tono di allegria e bonaria “presa in giro” degli anziani, togliendo, anche se per pochi minuti quella certa aria di solennità alla cerimonia.

Al termine della celebrazione è stato offerto agli intervenuti un ricco rinfresco con bibite e dolci in quantità (cucinate dalle massaie pontenuresi) e per finire anche un po' di musica… ma la calura estiva sopraggiunta in questi ultimi giorni, non ha permesso ai pur volenterosi di approfittarne a lungo…

Marina Ferrari

Condividi questa notizia con tutti i tuoi amici!

Parrocchia di Pontenure
UA-74246219-1