UA-74246219-1

Gli appuntamenti del venerdì con la preghiera animata dai fratelli del Rinnovamento nello Spirito Santo

Alcune foto della preghiera con adorazione eucaristica svoltasi nella nostra Chiesa venerdì 26 gennaio


Pregare è mettere il nostro cuore nelle mani di Dio, ed è superfluo dire che differenti sono le situazioni, i toni, le modalità con cui lo facciamo. Si prega nel silenzio, col canto, con la gestualità del corpo, si prega adorando con tutto noi stessi lo Spirito Santo perché ci renda capaci di guardare al di là delle nostre tribolazioni e dei nostri dubbi.

Noi non siamo uomini più forti dei 12 amici di Gesù e per questo abbiamo un bisogno vitale di riconoscere in Dio il Padre creatore, di invocare su di noi lo Spirito. Se c'è qualcuno che ci aiuta a farlo e ci lasciamo coinvolgere, diventa più facile.

È questa la ragione per cui vale la pena ascoltare l'invito di don Mauro, vincere la pigrizia e forse qualche pregiudizio, e unirsi ai fratelli del Rinnovamento nello Spirito che ogni ultimo venerdì del mese, alle ore 21.00, ci propongono di pregare insieme. Pensiamoci, potrebbe essere un modo per prepararci alla visita pastorale dell'11 marzo e vivere la Quaresima.

(Rosita)

Di seguito riportiamo invece un filmato che mostra i partecipanti all'incontro svoltosi venerdì scorso mentre seguono con partecipazione ed entusiasmo uno dei caratteristici canti carismatici, che invita con le sue note allegre a lodare il Signore non solo con il cuore e la voce ma con la gestualità di tutto il corpoDa questo filmato e dalle foto si può notare come il movimento del corpo abbia un ruolo molto rilevante: in piedi, alzare le braccia, in ginocchio, seduti, battere le mani, danzare… sono tutte azioni e gestualità costanti che caratterizzano e rendono inconfondibile la preghiera proposta dal Rinnovamento nello Spirito.

 

 

Condividi questa notizia con tutti i tuoi amici!

×
Menù
UA-74246219-1