UA-74246219-1

In viaggio sulle orme dei Magi attraverso 20 capolavori

Davvero nel corso dei secoli passati gli artisti, ispirandosi agli episodi narrati dai Vangeli, hanno saputo rappresentare in modo unico e mirabile la vita terrena di Cristo, permettendo a noi che ammiriamo questi capolavori di avvicinarci sempre di più al mistero dell’Incarnazione.

Uno degli episodi che più ha ispirato pittori e artisti è proprio la visita dei Magi a BetlemmeLe più antiche rappresentazioni dei Magi le troviamo nelle catacombe cristiane di Roma: la più antica è con tutta probabilità quella delle Catacombe di Santa Priscilla (II-III sec.) tanto che, qualche storico, si è chiesto se non sia proprio attraverso la Grecia che questo tema «orientale» si è introdotto nell’arte occidentale, precedendo in qualche modo quello della Natività.

Nelle prime rappresentazioni essi sono raffigurati come i Persiani, o in genere gli orientali, con una corta tunica, pantaloni aderenti e berretto frigio; sarà nell'arte bizantina che essi verranno poi abbigliati come nobili della corte imperiale. Questo tipo di rappresentazione ebbe grande successo e diffusione in epoca medioevale, ma saranno i pittori rinascimentali ad attualizzare la rappresentazione introducendo, in maniera sempre più evidente, le scene, i costumi, le abitudini del tempo, concentrando il loro interesse su quelle vesti, quei doni e quel corteo che diventeranno elementi costanti di tutte (o quasi) le adorazioni d’artista.

Alla viglia della solennità dell'Epifania del Signore abbiamo pensato di presentarvi in questa galleria alcuni dei quadri e affreschi più famosi relativi alla visita dei Magi a Gesù narrata nel Vangelo di Matteo,  convinti che Dio si manifesta anche nell'arte oltre che nella Parola.

Condividi questa notizia con tutti i tuoi amici!

Parrocchia di Pontenure
UA-74246219-1