435 chilometri per un invito speciale, il nostro Grest si apre ai giovani ascolani di Ripatransone

A prima vista 435 chilometri possono sembrare una distanza tutt'altro che piccola da percorrere, ma se i legami sono forti e i rapporti profondi diventano una bazzecola. È un po' quello che è accaduto dopo il devastante sisma che il 24 agosto 2016 sconvolse le province di Rieti e Ascoli Piceno: in seguito a quel tragico evento tra il nostro paese e alcune comunità della provincia di Ascoli Piceno, in particolare Uscerno di Montegallo, si è venuto a stabilire un forte legame di vicinanza e fratellanza, rinsaldato da due visite a Pontenure da parte di monsignor Giovanni d'Ercolevescovo di Ascoli Piceno, in occasione di altrettante serate benefiche organizzate dalla nostra Parrocchia, dall'Amministrazione comunale e dalle numerose associazioni del nostro paese, e dal soggiorno ascolano di una dozzina di giovani Pontenuresi che, nell'estate di due anni fa, hanno contribuito ad organizzare due centri estivi nei paesi di Montegallo e Cossignano, proprio nella zona dell'ascolano così duramente colpita dal sisma.

Un altro capitolo sembra ben presto destinato ad aggiungersi a questo importante "gemellaggio", dato che alcuni giovani della parrocchia di Ripatransone, guidata da don Nicola Spinozzi, il sacerdote che due anni fa, come parroco di Cossignano, aveva accolto e ospitato i nostri ragazzi durante la loro trasferta in terra marchigiana, si sono visti recapitare la proposta di venire a Pontenure durante l'estate per contribuire ad animare, in qualità di educatori, il tradizionale Grest /Centro Estivo organizzato come ogni anno dalla nostra Parrocchia. Ad ideare e farsi ambasciatore di questo particolare invito è stato il responsabile del Grest Andrea Ciscato, l’educatore professionista che da qualche anno si occupa di coordinare le attività del nostro Oratorio, che mercoledì 3 aprile si è recato appositamente a Ripatransone, paese di cinquemila anime in provincia di Ascoli ma facente parte della diocesi di San Benedetto del Tronto - Ripatransone - Montalto, per formulare di persona l'invito ai giovani ascolani. Assai calorosa è stata l’accoglienza ricevuta da parte di don Nicola e dei suoi giovani, che hanno accolto con grande entusiasmo l'invito e – previo permesso da parte dei loro genitori – durante l'ormai prossima estate dovrebbero venire a Pontenure suddivisi in due gruppi, il primo, di cui faranno parte i ragazzi più grandi, durante il mese di giugno, e il secondo, composto da adolescenti, durante il mese di luglio, contribuendo a dare vita insieme ai giovani educatori della nostra Parrocchia ad una bellissima esperienza di amicizia, fraternità e crescita reciproca.


Condividi questa notizia con tutti i tuoi amici!

Parrocchia di Pontenure
UA-74246219-1