I giovani di Ripatransone, ospiti per una settimana della nostra Parrocchia, intervistati da una cronista de Il Nuovo Giornale

Nella mattinata di ieri, mercoledì 3 luglio, il Centro Estivo OMI ha ricevuto l'inattesa quanto gradita visita di Barbara Sartori, una giornalista de Il Nuovo Giornale, il settimanale della nostra Diocesi. Scopo principale della visita era quello d'incontrare e rivolgere alcune domande ai quattordici giovani del paese ascolano di Ripatransone che in questa prima settimana di luglio sono venuti in visita a Pontenure per dare una mano come educatori durante il Grest organizzato dalla nostra Parrocchia che si concluderà tra due settimane. Ad accompagnarli in questa trasferta in terra piacentina il loro parroco don Nicola Spinozzi che nel luglio 2017 aveva accolto, presso la parrocchia di cui era allora titolare, Santa Maria Assunta in Cossignano, sempre in provincia di Ascoli, i giovani pontenuresi scesi nelle Marche per contribuire ad animare i Grest dei territori colpiti dal violento sisma dell'estate 2016 nell'ambito dell'iniziativa Laboratori della Speranza organizzata dalla diocesi di Ascoli Piceno.

Anche se il sisma del 2016 e quelli che si sono poi susseguiti hanno causato tutto sommato pochi danni a Ripatransone, le conseguenze di questo tragico evento sono ancora vive nella memoria e ben presenti nella vita quotidiana di tutti gli abitanti: tutte le chiese del paese sono infatti chiuse, ad eccezione del duomo. Vi sono inoltre parecchie difficoltà a svolgere l'ordinaria attività pastorale, anche se il catechismo e il Grest si tengono lo stesso nonostante l'indisponibilità di strutture idonee allo scopo. Ad emergere con evidenza è l'importante e vitale funzione svolta dalla Chiesa per risollevare le comunità terremotate, attraverso centri d'ascolto della Caritas, Centri estivi per accompagnare i bambini durante l'estate e l'ordinaria attività pastorale che si svolge per tutto il corso dell'anno, nonostante le grandi difficoltà che spesso si incontrano anche solo per trovare una chiesa in cui riunirsi per la messa domenicale.

I giovani di Ascoli, la gran parte dei quali sono alla loro prima esperienza come educatori dopo aver ricevuto soltanto lo scorso anno il sacramento della Cresima, hanno voluto in primo luogo ringraziare le famiglie che li ospitano presso le loro abitazioni, l'educatore professionista Andrea Ciscato, principale promotore assieme a don Nicola di questa bella iniziativa, e il nostro parroco don Mauro per la perfetta organizzazione della trasferta e per la calorosa ospitalità ricevuta. Lo scorso anno, i ragazzi di Ripatransone hanno avuto il modo di effettuare una visita ad Arquata del Tronto, dove il danno del terremoto è stato più grave, e hanno trascorso un'intera giornata in compagnia dei venti di bambini del paese distrutto dal sisma.

La vera bellezza, hanno sottolineato rispondendo alle domande della cronista i giovani di Ripatransone, sta nell'allargare gli orizzonti e nello stabilire legami di amicizia e fraternità con i ragazzi e i bambini di Pontenure, mentre don Nicola ha voluto invece ricordare che questo rapporto di gemellaggio e di sincera amicizia potrà continuare e portare molti frutti se l'iniziativa e la volontà di continuare a farlo vivere partirà dai ragazzi.

Condividi questa notizia con tutti i tuoi amici!

Parrocchia di Pontenure
UA-74246219-1