Mercoledì 17 luglio, grande festa in Oratorio per le attese finali del quarto Trofeo OMI Academy

Le premiazioni ufficiali che hanno visto salire sul palco le squadre vincitrici e i migliori giocatori dei vari tornei


È stata davvero una bella serata di festa, tutta vissuta all'insegna dello sport e del sano divertimento, quella andata in scena mercoledì 17 luglio presso le strutture del nostro Oratorio parrocchiale, dove un gran numero di persone, nonostante i tanti eventi in programma, hanno assistito o partecipato di persona alle attese gare finali che hanno deciso le squadre vincitrici dell'edizione 2019 del Trofeo OMI Academy. Questa manifestazione sportiva, giunta ormai alla sua quarta edizione, è stata organizzata come di consueto per sponsorizzare e sostenere le attività dell'OMI Academy, l'ormai famoso doposcuola, nato grazie alla collaborazione fra la nostra Parrocchia e il Comune di Pontenure, che si svolge presso il nostro Oratorio per l'intera durata dell'anno scolastico.

Il Trofeo Academy, al quale quest'anno hanno partecipato in tutto ben 36 squadre, ha la particolarità di comprendere tre diversi tornei − di calcio a cinque sull'acqua e sull'erba e di volley a quattro sull'erba – le cui partite ogni sera si sono svolte in modo simultaneo grazie agli ampi spazi offerti dal nostro Oratorio. Partito forse un po' in sordina nell'autunno di tre anni fa, il Trofeo col tempo ha saputo crescere e radicarsi fino a divenire un appuntamento fisso delle serate pontenuresi, grazie anche all'impegno e alla passione profusi dal suo principale ideatore e organizzatore, Andrea Ciscato, dal nostro parroco don Mauro e dai tanti volontari che vi hanno collaborato a vario titolo nel corso di questi anni. Tra di loro non possiamo certo non citare gli organizzatori dei vari tornei, Davide Aquino e Mirko Consonni (volley sull'erba), Diego Zaccheroni (calcio sull'acqua), Gianni D’Atri (calcio sull'erba). Altrettanto importante è stato il contributo degli sponsor, tutte aziende del nostro territorio, che hanno contribuito alla realizzazione del torneo, tra cui vogliamo ricordare in particolare Paverindustry, Edilgronda, MG Wear e TF Legno, senza dimenticare quelli dell'OMI Academy (SABA Global Service, MTS, L'Angolo, Autospurghi Biselli, Radio Bruno, TecnoElettronica, Valcolatte, Andrea Tour e Tecno Joker).

Per sottolineare lo stretto legame esistente tra l'Academy e il trofeo che porta il suo nome, prima dell'inizio delle partite ufficiali, alcuni dei bambini che hanno frequentato il doposcuola durante lo scorso anno scolastico sono scesi in campo per confrontarsi tra di loro in alcune amichevoli, dando spettacolo nelle loro sgargianti divise giallo-fluo e divertendosi un sacco sotto gli occhi compiaciuti dei genitori e dei loro allenatori che li hanno seguiti con pazienza e passione durante l'anno negli allenamenti svolti in Oratorio.

Passando ad occuparci delle partite degli adulti, ad aggiudicarsi la vittoria nella finale del torneo di calcio sull'acqua, dopo due combattute e avvincenti semifinali, sono stati i giocatori dell'Happy Hippo, che si sono imposti con il netto risultato di 5 a 1 sui rivali del Tetta PigIl miglior giocatore del torneo è risultato essere Alessandro De Gennaro (squadra Atletico Madrink), mentre il premio come miglior portiere è andato a Matteo Salerno (Happy Hippo)Nella finale del torneo di pallavolo sull'erba la vittoria è toccata alla squadra Balaclà, impostasi per due set a zero sugli avversari di Ci sudano le parpelle. Analogo il risultato finale della gara per la finalina di consolazione, dove i ragazzi di Per dare fastidio hanno sconfitto I fantastici 4...x2, aggiudicandosi il terzo posto. Il premio come miglior giocatore del torneo è andato in questo caso a Nicola Lovotti (squadra Ci Sudano le Parpelle), mentre quello di miglior giocatrice è stato attribuito invece a Sofia Risoli (squadra Balaclà). I vincitori del torneo di calcio sull'erba sono stati i ragazzi del Piacenza Football che hanno sconfitto in una combattuta finale quelli del Suaviscafe, mentre nella finalina per il terzo posto il Crai Villantero hanno sconfitto gli avversari del Bar CamparinoAlle prime due squadre classificate in quest'ultimo torneo è andato inoltre un generoso buono di consumazione messo in palio dal ristorante - pizzeria "L'angolo". Venendo ai trofei individuali per quanto riguarda il calcio sull'erba, il premio come miglior portiere del torneo è andato a Diego Zaccheroni, mentre quelli al miglior giocatore e al gol più bello sono andati rispettivamente a Mahomed ScheriffAndrea Borghi

Al termine delle finali che hanno stabilito le squadre vincitrici, hanno quindi avuto luogo le sempre attese premiazioni, alle quali hanno provveduto il sindaco di Pontenure Manola Gruppi e il vice sindaco Angela Fagnoni insieme ad alcuni importanti atleti e dirigenti del panorama sportivo piacentino, che con la loro gradita presenza hanno conferito un tocco di ufficialità alla serata conclusiva di questa bella manifestazione, vissuta da tutti i partecipanti all'insegna dello sport e dell'amicizia, valori in grado di superare anche la pur comprensibile trance agonistica. Tra gli sportivi intervenuti per la pallavolo, Giuseppe De Biase, centrale della Gas Sales Piacenza, con cui la scorsa stagione ha vinto i playoff del campionato e la Coppa Italia A2, l'ex pallavolista piacentino Massimo Botti, protagonista di ventidue stagione tra serie A2 e A1, ed Elena Koleva, anch'essa pallavolista con all'attivo circa venti campionati tra A1 e A2, vincitrice tra l'altro in carriera di due campionati di A2 e due Coppe Italia. Passando poi al calcio, erano presenti per le premiazioni Paolo Losi, l'allenatore più vincente della storia del calcio a cinque piacentino (ben sei i campionati presenti nel suo palmares), e anche un'autentica leggenda del calcio piacentino, ossia Daniele Moretti, 368 presenze tra Serie A e B condite da ben 24 gol, bandiera del Piacenza degli anni Novanta e attuale responsabile tecnico del settore giovanile della società biancorossa.

Tutto il ricavato della manifestazione sarà come gli anni scorsi interamente devoluto alla Parrocchia e utilizzato per contribuire al finanziamento dei lavori di ristrutturazione dell'Oratorio parrocchiale, a cui contribuiranno anche i proventi della pesca di beneficenza, gestita da alcune gentili volontarie, attiva tutte le sere in cui si è tenuto il torneo, che resterà in funzione alla domenica mattina e in occasioni di eventi festivi fino al mese di settembre.

I bimbi dell'OMI Academy, le "signore" del banco e i volontari della cucina


Qualche scatto, dal rettangolo verde o da quello azzurro, delle finali dei vari tornei


Condividi questa notizia con tutti i tuoi amici!

Parrocchia di Pontenure
UA-74246219-1