I cantori del coro "Perfetta Letizia" alla sesta rassegna di "Canta con il cuore"

«Lodate il Signore con la cetra, con l'arpa a dieci corde a lui cantate. Cantate al Signore un canto nuovo» (Salmo 32, 2.3)

Nella serata di ieri, sabato 5 ottobre, i cantori del Coro "Perfetta Letizia", uno dei due cori della nostra Parrocchia, si sono esibiti, come avviene ormai da qualche anno a questa parte, presso la graziosa chiesetta di San Michele Arcangelo di Morfasso nell'ambito della sesta rassegna coristica "Canta con il cuore", iniziativa benefica organizzata da Sara Barbieri con l'ausilio dei volontari della parrocchia. I coristi pontenuresi hanno eseguito, sotto la guida della signora Antonella Lovo, quattro dei canti del loro repertorio (Preghiera SempliceCanta per la vita umanità, Signore del cielo e  Acclamate con cembali e danze, il canto conclusivo, intonato insieme agli altri Cori, che ha concluso la rassegna). I coristi pontenuresi erano accompagnati dalla chitarra (Gianpaolo Bovolenta), dal kaion e dal cembalo (i piccoli Edoardo Rizzi e Beatrice Concari)

Alla serata benefica hanno partecipato anche altri gruppi corali, come il Coro dell'Eremo (Rozzano), il Coro della parrocchia cittadina della Sacra Famiglia, il Coro "Schola Cantorum" di Podenzano, il Coro "Quintessenza" di Vigolo Marchese e il Coro di San Michele di Morfasso. Al termine delle varie esibizioni, il sindaco di Morfasso, Paolo Calestani, e il parroco di San Michele, don Germano Gregori, hanno voluto ringraziare tutti coloro che sono intervenuti alla serata e i membri dei vari cori che hanno accettato di partecipare all'iniziativa.

Ogni anno il ricavato della manifestazione viene devoluto a favore di una particolare associazione o causa benefica; quest'anno è stato utilizzato per l'acquisto di materiale a favore dei bambini della Casa del Fanciullo. Intervenendo a sua volta, il presidente della Cooperativa, Francesco Scaravaggi, ha spiegato che si è provveduto all'acquisto di ben otto completi letto, comprensivi di lenzuola, piumoni e asciugamani, per far si che i bambini abbiano a disposizione tutto il necessario, ricordando infine che presso la struttura c'è grande sensibilità e attenzione nei confronti della musica fin dai tempi del fondatore, padre Gherardo, che amava suonare la fisarmonica. Ha quindi sottolineato che ancora oggi presso la Cooperativa è attivo un coro di bambini/ragazzi molto valido e apprezzato in tutta la provincia, seguito da professionisti del settore.


Condividi questa notizia con tutti i tuoi amici!

Parrocchia di Pontenure
UA-74246219-1