La festa della Madonna di Lourdes, “la madre del cielo”

La festa della Madonna di Lourdes, "la madre del cielo"

"Mamma" è la parola magica che identifica la persona più cara e più vera che abbiamo al mondo. È anche la prima parola che di solito ogni bimbo riesce a balbettare e che rimarrà comunque sulle sue labbra ad ogni evenienza o difficoltà propria del vivere. Anche le persone famose che sembrano appartenere ad altro, se devono parlare di quella persona lì, di getto diventano umani, umanissimi, e si inteneriscono e si commuovono come bambini, come tutti noi. È il potere del cuore! E però, comunque, la più cara, la più pura, la più grande è sempre Lei, la Grande Mamma, la Madonna, quella di cui Dante scrisse che chiunque ha da chiedere grazie a Dio, ha da passare da Lei.

Bernardette Soubirous, la santa di Lourdes, chiamava la Santa Vergine "la mia buona Madre" o "la Madre del cielo". Lei, che aveva perduto la madre terrena l’8 dicembre, confessò a suor Casimira: «Ho perduto mia madre il giorno dell’Immacolata, la Santa Vergine ha voluto così farmi capire che Lei avrebbe sostituito la madre che perdevo». E ancora: «Dopo averla vista, non si ama più la terra». A volte a Bernardette furono chiesti pareri su questa o su quella statua e lei per non urtare nessuno, rispondeva: «È la meno dissimile», oppure «Questa mi ricorda la Santa Vergine più delle altre», anche se convintamente affermava: «Quaggiù niente Le si avvicina».

La preghiera di questa santa si esprimeva soprattutto nella recita del Santo Rosario. «Non lo direte mai invano, addormentatevi recitandolo, come i bambini piccoli si addormentano dicendo "Mamma"». È un ottimo modo di pregare, che la Chiesa mantiene vivo nel tempo.

Ogni 11 febbraio ricordiamo le apparizioni di Maria a Lourdes, la mamma che invochiamo con gli appellativi più svariati, anche se quello più teneri e accorato proprio dei figli, un po’ monelli, un po’ disubbidienti, è «siam peccatori, ma figli tuoi». Immacolata non dimenticarci, prega per noi. Abbiamo così la certezza di essere nei Suoi pensieri, e perciò la preghiamo con tutto il cuore confidando nel Suo costante aiuto.

Condividi sui tuoi social

Redazione Sito

L'account di gestione ufficiale della Redazione del nostro Sito parrocchiale, responsabile della gestione del sito web e dei canali social.