UA-74246219-1

GREST 2016, sulle orme di Bilbo

 

img-20160620-wa0008

Tutti sul palco con gli educatori suddivisi per squadre!

img-20160620-wa0025

In Chiesa per la preghiera mattutina condotta da don Mauro.

img-20160620-wa0058

Una platea di bimbi e ragazzi intenti a godersi lo spettacolo recitato dai loro educatori.

img-20160620-wa0086

Nel verde dei boschi del Parco Avventura di Coli!

Tutti in sella per affrontare il percorso imparando i segnali stradali!

Tutti in sella per affrontare il percorso imparando i segnali stradali!

 

Anche quest’anno, come ogni estate, ad animare il nostro Oratorio nel corso dei bollenti mesi di giugno e luglio ha provveduto il centinaio di bambini e ragazzi che hanno partecipato al Centro Estivo parrocchiale, meglio noto a tutti con il tradizionale appellativo di Grest, che ha preso il via lunedì 6 giugno per concludersi soltanto venerdì 22 luglio, dopo ben sette settimane di intensa attività all’insegna dell’amicizia e del divertimento.

Anche quest’edizione, organizzata in collaborazione con il Comune di Pontenure, è stata caratterizzata da un elevato numero di partecipanti, quasi 170 in totale, alcuni dei quali provenienti anche da altre parrocchie della città e della provincia, con una partecipazione che durante il mese di giugno ha sempre abbondantemente sfondato quota cento iscritti. Evidentemente il Grest della parrocchia di Pontenure sta diventando sempre più famoso e apprezzato!

A intrattenere e sorvegliare i piccoli partecipanti ha provveduto il solito piccolo esercito di ragazzi e ragazze, forte quest’anno di una trentina circa di educatori. Tra di loro vi erano animatori ormai veterani, come i giovani delle superiori, ma anche giovanissime matricole, i ragazzi che hanno frequentato la terza media.

Una volta terminati gli esami, anche questi ultimi si sono potuti finalmente unire al gruppo e hanno così vissuto la loro prima estate dall’altra parte della barricata, scoprendo oltre al divertimento e allo svago anche le grandi e piccole responsabilità che essere educatori comporta. A coordinare gli sforzi dei ragazzi e a condurre le varie attività, ha provveduto il nostro instancabile e insostituibile Cisco, l’educatore professionista ormai di casa presso la nostra parrocchia, che ha così vissuto la sua ennesima estate pontenurese.

Le calde giornate estive sono state scandite da giochi, divertimento e tanta allegria ma anche da momenti profondi di preghiera e riflessione. Un’importante novità introdotta è stata il “diario di viaggio” personale che i ragazzi hanno compilato quotidianamente riflettendo sulla giornata trascorsa al Grest e sulla scenetta proposta loro dagli educatori nel corso dello spettacolo mattutino.

Il tema scelto per quest’estate era ricalcato sulle avventurose vicende di Bilbo Baggins, il piccolo-grande protagonista del celebre romanzo “Lo Hobbit” di J. R. R. Tolkien, una delle pietre miliari della letteratura fantasy. Il messaggio educativo è stato incentrato in particolare sulla scoperta della bellezza di condividere giochi e avventure con gli amici, sulla capacità di saper guardare all’essenziale, al vero tesoro, a ciò che rende preziosa e unica la nostra vita e sul coraggio necessario per intraprendere un viaggio alla scoperta di noi stessi che possa realmente trasformarci e renderci migliori, seguendo un po’ le orme del piccolo hobbit Bilbo e dei suoi strani compagni.

Gli educatori, sempre vigili e attenti, hanno organizzato ogni giornata in modo da renderla il più divertente e gioiosa possibile, senza però mai perdere di vista nessuno e curando alla perfezione ogni singolo momento. Nel corso dei laboratori pomeridiani i bambini sono stati impegnati in prima persona nella preparazione dello spettacolo del Grest intitolato “Hobbit – In te c’è di più”, che si è svolto a fine giugno in occasione della Festa di San Pietro. Durante questa serata di festa sono andati in scena un breve spettacolo teatrale, canti e balli eseguiti dai bambini stessi di fronte a un folto pubblico composto da genitori, nonni e amici. Immancabili ovviamente anche le gite, esperienze sempre particolarmente amate dai bambini.

Oltre ai tradizionali appuntamenti con i divertimenti acquatici, con le uscite settimanali per andare a fare il bagno alla piscina comunale e le gite agli acquapark, particolarmente apprezzata è stata l’escursione in mezzo ai boschi del Parco Avventura di Coli, che ha consentito ai bambini di vivere una giornata un po’ diversa dal solito, a stretto contatto con la natura.

Numerose e significative anche le iniziative ricreative e culturali proposte in questi due mesi. Da segnalare in particolare l’incontro con la polizia municipale, durante il quale i bimbi dalla 1° alla 4° elementare hanno imparato i segnali stradali attraverso tracciati e percorsi in bici, l’escursione fino al greto del torrente Nure compiuta da quelli delle medie, ma anche l’incontro con la Mondialità, che ha permesso a bambini e ragazzi di conoscere meglio altri popoli, paesi e culture.

Per quanto riguarda i laboratori, oltre a quelli ormai classici come calcio, pallavolo, magliette colorate, particolarmente apprezzati sono stati i laboratori di magia e di fotografia, ma grande successo ha riscosso anche quello denominato Escape Room, nel corso del quale le varie squadre si sono sfidate nella risoluzione di enigmi e indovinelli allo scopo di poter uscire dalla stanza in cui erano state rinchiuse. Altra innovazione è stata la slackline, una corda elastica tesa sulla quale tutti (bambini e non) si sono divertiti a camminare cercando di restare in perfetto equilibrio. Il mese di luglio è stato invece caratterizzato principalmente dai frequenti bagni nella piscina gonfiabile allestita come ogni anno nel campo di pallavolo, dallo svolgimento dei compiti delle vacanze, attività forse un poco noiosa ma utile e necessaria, e dalla visione pomeridiana di film e cartoni presso il Cinema Omi.

Qualche lacrima e un po’ di comprensibile tristezza hanno fatto capolino sui volti di alcuni bimbi l’ultimo giorno del Grest. Ci sentiamo però in grado di rassicurarli senza tema di smentita: è vero, il Grest di quest’anno è ormai finito (in fondo anche il nostro amico Bilbo alla fine ha dovuto interrompere il suo avventuroso viaggio e tornare alla sua casetta) ma ritornerà puntuale con tutti i suoi giochi e i suoi divertimenti l’estate prossima!

Arrivederci dunque al giugno 2017!

Un sentito ringraziamento:

Un sentito ringraziamento va a tutti gli educatori, esperti o alle prime armi, ai volontari della Segreteria parrocchiale, a coloro che hanno distribuito i pasti, ai baristi dei bar parrocchiali e a tutti coloro che hanno collaborato con noi. Un ringraziamento speciale infine va al Comune di Pontenure, che anche quest'anno ha contribuito alla felice riuscita di questa edizione, e ovviamente anche a don Mauro per la fiducia che ripone sempre in noi, il pronto consiglio e la costante presenza! Gli Educatori del Grest

Condividi questa notizia con tutti i tuoi amici!

Parrocchia di Pontenure
UA-74246219-1