I bimbi della “Kwiaty Polskie” riscoprono il Polacco nella Giornata della lingua madre

I bimbi della "Kwiaty Polskie" riscoprono il Polacco nella Giornata della lingua madre

Sabato 20 febbraio anche i piccoli alunni della Ludoteca Scuola "Kwiaty Polskie" hanno festeggiato a modo loro la Giornata internazionale della lingua madre, che si celebra il 21 febbraio di ogni anno su iniziativa dell’Unesco allo scopo di promuovere la madrelingua, la diversità linguistica e culturale e il multilinguismo.

Attraverso le diverse attività, appositamente ideate dalle insegnanti, i piccoli alunni della Scuola polacca hanno potuto così riscoprire o approfondire la loro personale conoscenza del Polacco, una lingua slava occidentale nata come lingua letteraria tra il XV e il XVI secolo. Come sempre avviene alla "Kwiaty Polskie", il filo conduttore di queste attività è stato il gioco. Disegni, cruciverba, piccoli quiz, ma anche la recita di brevi poesie, hanno aiutato i bambini a ricordare i diversi vocaboli o la corretta pronuncia delle parole. Anche se non tutti i piccoli alunni parlano abitualmente il Polacco, molti tra loro, cresciuti all’insegna del bilinguismo, lo conoscono abbastanza bene e continuano a utilizzarlo almeno nell’ambito domestico, mantenendo così un ideale legame con il paese di origine dei propri genitori.

Prendersi cura della lingua madre significa infatti anche prendersi cura della propria storia e identità. La celebrazione di questa giornata evidenzia la necessità di promuovere la lingua come fonte del patrimonio culturale di ciascun popolo e ciascuna nazione. Una piccola curiosità, crediamo poco nota. La Polonia vanta ben cinque vincitori del premio Nobel per la letteratura, uno in meno rispetto all’Italia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *