Il calcio torna in Oratorio: debutto in grande stile per i Pulcini dell’OMI Academy Asd

Il calcio torna in Oratorio: debutto in grande stile per i Pulcini dell'OMI Academy Asd

Gran giorno quello di sabato 2 ottobre per lo sport pontenurese! A distanza di circa cinquant'anni, una squadra interamente formata da bambini del nostro Oratorio è tornata a calpestare il verde manto del Campo sportivo OMI, tutto preparato da mani sapienti per la grande occasione, e ad affacciarsi così di nuovo nel calcio che conta. Ad esordire davanti ad un folto e appassionato pubblico, anche se non indossavano gli antichi colori dell'OMI Pontenure, sono stati i Pulcini dell’OMI Academy ASD, affrontando in questa partita d'esordio gli "avversari" biancazzurri della Vigor Chero.

Sebbene possa essere considerata quasi neonata come società calcistica, l'OMI Academy, sulle ali dell’entusiasmo e della passione dei suoi dirigenti, è subito riuscita nella non certo agevole impresa di iscrivere al campionato di categoria della FIGC un’intera squadra di calcio che ha appena iniziato il suo ciclo di crescita. Nelle prossime settimane i Pulcini dell'Academy, in divisa gialloblù, questi i colori sociali della nuova compagine calcistica, si troveranno a sfidare i pari classe di Cadeo, Caorso, Folgore, Fulgor Fiorenzuola e altre squadre del nostro territorio secondo un fitto calendario che li vedrà crescere sul campo e non solo.

Per prepararsi come si conviene a questo gran cimento, quasi tutti i pomeriggi, ovviamente nell’ambito delle molte e variegate attività dell’OMI Academy che non si limitano certo soltanto all'attività sportiva, i futuri campioncini si sono allenati (e continueranno a farlo!) con costanza e impegno sotto la guida di una piccola equipe di abili allenatori (Matteo Anelli, Francesco Bacchetta, Marco Biolchi, Nicola Scazzariello, Edoardo Premoli), allo scopo di affinare ancora di più quella preparazione e quella esperienza che hanno mostrato a tutti nella prima gara per così dire ufficiale, dopo aver partecipato negli anni passati a svariati tornei organizzati dall’Anspi e non solo.

«Sicuramente l’obiettivo principale che ci prefiggiamo», ci assicura con entusiasmo la giovane Matilde Monnet, chiamata a ricoprire l’incarico di direttore sportivo della nuova Società, «è quello di far divertire i bambini e offrire loro la possibilità di confrontarsi con altri ragazzi, in modo da far prendere coscienza ai piccoli calciatori delle proprie capacità e del lavoro svolto settimanalmente». Un obbiettivo condiviso anche dal presidente della Società, il nostro parroco don Mauro Tramelli, e dal responsabile dell'OMI Academy Andrea Ciscato, che di questo debutto è stato senza dubbio il sapiente regista, per usare un altro termine caro ai calciofili, e l'instancabile promotore.

Un’attività, il gioco del calcio, che per regolamento interno dell'Academy, espressamente approvato e sottoscritto peraltro pure dai genitori, non è disgiunta dall’aspetto comportamentale e dalla buona condotta nel corso degli allenamenti, nello studio e dalle altre attività svolte nei lunghi pomeriggi trascorsi in Oratorio nell’ambito del doposcuola. I piccoli atleti e i loro genitori in occasione delle gare sono poi invitati a tenere un comportamento rispettoso del prossimo, degli ufficiali di gara e degli avversari, ricordando che la partecipazione a tali attività non ha scopo agonistico ma dilettantistico.

Tornando doverosamente alla cronaca di questo, per così dire, big match d'esordio, i padroni di casa dell’Academy, sebbene con un poco di comprensibile emozione, sono subito scesi in campo con il giusto piglio e il miglior spirito, sotto l’attento occhio del loro mister Matteo Anelli, dando vita ad una partita combattuta e ricca di occasioni che si è decisa in favore degli ospiti soltanto nelle fasi finali del secondo dei tre tempi regolamentari che si sono disputati. Alla fine della partita tutti i piccoli calciatori, ma anche i tanti amichetti venuti per l'occasione insieme ai genitori per fare il tifo dalle gradinate, sono stati invitati a fermarsi per una gustosa merenda, consumata a... centrocampo!, in un clima di amicizia e familiarità.

Buona la prima dunque, tutto sommato, perché più del risultato contano l’impegno, la passione e la gioia del saper giocare senza pressioni, tutte doti messe in campo con naturalezza e senza troppi sforzi nella loro prima uscita dai Pulcini dell'Academy. Ai piccoli calciatori in erba il nostro personale augurio di poter trionfare in mille di queste partite, che sono poi le più importanti!

Luca T.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Condividi sui tuoi social

Redazione Sito

L'account di gestione ufficiale della Redazione del nostro Sito parrocchiale, responsabile della gestione del sito web e dei canali social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.