Domenica 1° Maggio, ricordando i Caduti sul lavoro

Domenica 1° Maggio, ricordando i Caduti sul lavoro

Come avviene ogni anno, una breve ma intensa cerimonia in memoria dei Caduti sul lavoro si è svolta nella mattinata di domenica 1° maggio, giorno in cui - come ben sappiamo - la società civile festeggia la Festa dei lavoratori e la Chiesa celebra la memoria di San Giuseppe artigiano, riconosciuto nel lontano 1955 quale celeste patrono di tutti i lavoratori per volontà dell'allora pontefice Pio XII, punto di arrivo e compimento di un lungo processo inaugurato già alla fine del XIX secolo l'enciclica Rerum Novarum di papa Leone XIII. Autorità, associati della Sezione Anmil di Pontenure e semplici cittadini si sono ritrovati presso il monumento ai Caduti sul lavoro, ubicato nel giardino delle Scuola Media "Petrarca", dove è stata deposta una corona d'alloro per omaggiare quanti hanno perduto tragicamente la vita in seguito ad incidenti avvenuti durante oppure a causa del lavoro svolto. Ad accompagnare i vari momenti della cerimonia i bravi musicisti della Banda "Del Val - Pegorini", che hanno poi raggiunto piazza Amato Re dove hanno intrattenuto per qualche tempo i numerosi cittadini presenti con alcuni dei brani migliori del loro vasto repertorio musicale. Le autorità civili e militari, il vice sindaco Angela Fagnoni e il maresciallo Luciano Salatino e alcuni consiglieri comunali, hanno poi raggiunto il parco Raggio, dove è il nostro parroco don Mauro Tramelli ha presieduto la celebrazione della santa messa.
 
Luca T.
 
Condividi sui tuoi social

Redazione Sito

L'account di gestione ufficiale della Redazione del nostro Sito parrocchiale, responsabile della gestione del sito web e dei canali social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.