Sabato 17 dicembre, le mille melodie del concerto natalizio della Banda “Del Val-Pegorini”

Sabato 17 dicembre, le mille melodie del concerto natalizio della Banda "Del Val-Pegorini"

Quello del concerto di Natale, offerto gratuitamente a tutti i Pontenuresi dai musicisti della Banda "Del Val - Pegorini", si è confermato anche quest'anno un appuntamento assai atteso e sentito. Davvero in tanti, sabato 17 dicembre, si sono infatti radunati nella splendida cornice della nostra chiesa parrocchiale per passare una serata diversa, in compagnia della buona musica. Tanti e vibranti i brani eseguiti, che hanno consentito ai presenti di pregustare la gioia del Natale, accompagnati da applausi scroscianti e convinti: dal Libertango di Astor Piazzolla al forse più noto O Happy Day, dall’Hallelujah di Leonard Cohen alla suggestiva Ave Maria di Giulio Caccini, senza dimenticare un godibilissimo medley dei più popolari brani natalizi che ha concluso l'esibizione. Più che meritata la standing ovation finale, piccolo ma doveroso ringraziamento per le splendide melodie eseguite, tributata dal folto pubblico al maestro, Luigi Del Matti, e ai musicisti tutti.

Ma per la nostra Banda quella di sabato scorso è stata una giornata di festa grande e riconoscente quanto doverosa memoria anche per altri motivi. Alla mattina, la sede della Banda presso le ex Scuderie Raggio, in via Roma, è stata infatti dedicata a Flaviano Dotti, storico componente del complesso bandistico (nel quale per oltre 50 anni ha suonato il basso-tuba), scomparso nel dicembre scorso all’età di 63 anni. Alla breve ma sentita cerimonia, patrocinata dal Comune di Pontenure, sono intervenuti l'assessore alla Cultura  Roberto Modenesi, i fratelli Fabrizio, Oscar ed Enzo, insieme a tanti amici di Flaviano.

Al Quirinale c’era ancora il Re, al tempo in cui nacque la nostra Banda e l’Italia non aveva ancora conosciuto le stragi della Grande Guerra. Correva infatti l'anno 1908, quando la passione per la musica di alcuni membri della Società Operaia, animati da colui che ne diventerà il primo presidente, il medico condotto del paese, dottor Isacco Del Val, li spinse a dare vita al complesso bandistico. Primo maestro fu Antonio Bernardoni; all’acquisto degli strumenti, pagati in parte dagli stessi componenti della banda, contribuirono anche i commercianti del paese.

Molti anni sono passati da quei giorni lontani, ma non di certo lo spirito di servizio con cui la Banda ha accompagnato lo scorrere della vita del nostro paese, nelle giornate liete e tristi, con il suo servizio instancabile in occasione delle cerimonie civile e religiose, nei momenti solenni e in quelli di festa. Di recente la direzione della Banda è stata assunta da un nuovo maestro, il professor Luigi Del Matti, diplomato in fagotto e insegnante di musica presso la scuola secondaria “Francesco Petrarca” di Pontenure. Anche il suo predecessore, lo "storico" maestro Valter Bolzoni, che con amore e dedizione ha guidato la Banda dal 1976 al 2020, resta comunque ancora oggi “in servizio permanente effettivo”, insegnando clarinetto e sassofono ai giovani che frequentano i corsi di avviamento bandistico che si svolgono presso la sede della Banda.

Eh sì, perché già da qualche anno è attiva la Scuola di musica, rivolta ai giovani e non soltanto: chi desiderasse imparare a suonare uno strumento musicale ed entrare a far parte del gruppo può contattare il maestro Del Matti oppure può richiedere maggiori informazioni il giovedì pomeriggio, dalle quattordici alle quindici, presso la sede della Banda.

Luca T.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Condividi sui tuoi social

Redazione Sito

L'account di gestione ufficiale della Redazione del nostro Sito parrocchiale, responsabile della gestione del sito web e dei canali social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *