Sabato 12 Novembre, una gita a Reggio Emilia sulle note dell’inno nazionale polacco per i bimbi della “Kwiaty Polskie”

Sabato 12 Novembre, una gita a Reggio Emilia sulle note dell'inno nazionale polacco per i bimbi della "Kwiaty Polskie"

Nuovo anno scolastico e nuova uscita "didattica" per i bambini e i ragazzi della Ludoteca Scuola polacca "Kwiaty Polskie" che sabato 12 novembre si sono recati a Reggio Emilia insieme alle loro insegnanti e ai loro genitori per una gita da lungo tempo attesa. L’uscita, che si è svolta in una giornata di novembre baciata dal caldo sole dell’estate di San Martino, è stata organizzata in occasione della Festa dell'indipendenza della Polonia (che si è celebrata l'11 novembre) e soprattutto del 225° anniversario della composizione dell’inno nazionale polacco, la celebre Mazurka di Dąbrowski.

La giornata reggiana dei piccoli alunni della "Kwiaty Polskie", tutti muniti della immancabile coccarda con i colori della Polonia, ha preso avvio in piazza Prampolini, il cuore pulsante della città, davanti alla lapide che ricorda ai posteri lo storico evento. Proprio nel palazzo vescovile che si affaccia su questa piazza, nel lontano 1797, mentre per l’Italia e l’Europa si apriva l’età napoleonica, vide la luce il celebre brano destinato a diventare nel 1927 l’inno della nazione polacca, riemersa libera e indipendente dalla tempesta e dagli sconquassi causati dalla Grande Guerra.

Il compositore di questa marcia fu un militare, Józef Wybicki (1747-1822), tenente dell'armata polacca del generale Jan Henryk Dąbrowski; questi, dal suo esilio di Parigi, aveva radunato pochi mesi prima un'armata di circa 1500 soldati, divisi in reparti di fanteria e cavalleria, con cui si unì a Napoleone nella campagna d'Italia che avrebbe di lì a poco consegnato la nostra penisola al dominio francese.

I bambini hanno così assistito con l’interesse e la curiosità così caratteristici della loro età alla breve lezione curata dall'insegnante Iwona Jachimska, che ha spiegato loro la storia dell’inno nazionale polacco e ricordato i numerosi legami che stringono in un’ideale unione di fratellanza l’Italia e la Polonia (citazioni nei rispettivi inni nazionali, l'anno 1797, a gennaio nacque il nostro Tricolore e a luglio l’inno polacco, il tutto poi nella medesima città, Reggio Emilia).

Dopo la breve ma interessante lezione "sul campo", i bambini hanno intonato ad alta voce la Mazurka di Dąbrowski, mentre alcuni di loro sventolavano piccole bandiere bianco-rosse, i colori della Polonia, suscitando certamente simpatia e vivido interesse nei tanti passanti che per caso si trovavano a passare per la piazza. Questo suggestivo momento si è concluso nel modo più degno, con la deposizione di una corona d’alloro davanti alla lapide commemorativa.

Alla breve ma intensa cerimonia ha fatto seguito la visita alla Sala del Tricolore, in cui nacque il nostro vessillo nazionale e all’annesso museo del Tricolore, dove i bambini della Scuola hanno ricevuto fior di complimenti per la preparazione dimostrata e l’ottima condotta tenuta da parte della guida che li ha accompagnati nella visita al museo. Prima del ritorno a Pontenure, spazio per un momento di convivialità con un allegro pranzo in pizzeria e una bella passeggiata per le strade del centro storico dell’antica città fondati dai Romani lungo la Via Emilia.

L’uscita a Reggio Emilia è stata resa possibile grazie al Consolato della Repubblica di Polonia in Milano che ha finanziato questo progetto, ma i ringraziamenti per il contributo offerto vanno anche all'Associazione polacca Wspólnota Polska e a Łukasz Kmita, presidente del Voivodato di Małopolska.

Luca T.

Condividi sui tuoi social

Redazione Sito

L'account di gestione ufficiale della Redazione del nostro Sito parrocchiale, responsabile della gestione del sito web e dei canali social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *