Il Bocciodromo apre le porte agli studenti del progetto #eorastudio

Il Bocciodromo apre le porte agli studenti del progetto #eorastudio

Da qualche tempo il nostro Bocciodromo era rimasto per così dire orfano della clientela abituale. Niente più avvincenti gare di briscola o studiati (e millimetrici) lanci delle bocce: l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo in questi mesi ha infatti imposto a partire dall'autunno una sospensione forzata di ogni attività sportiva, e anche le bocce, purtroppo, non fanno certo eccezione.

Tuttavia, a partire da lunedì 8 marzo, lo spazioso locale non è più così vuoto, anzi... al pomeriggio sta tornando infatti a popolarsi, ma di una "fauna" ben diversa. Ad occuparlo, del tutto pacificamente, sono ora i giovani studenti del nostro paese (per il momento soltanto quelli di prima superiore) che possono così disporre di un ambiente silenzioso e accogliente in cui trascorrere i loro pomeriggi chini sui libri, dove possono fare i compiti scolastici e studiare in pace e serenità, lontani dal chiasso e dalle distrazioni. Non si tratta però soltanto di un ambiente in cui seguire le lezioni a distanza e svolgere i compiti, ma di una piccola "oasi", un luogo privilegiato in cui è possibile tornare finalmente a incontrarsi dopo la scuola, socializzare con gli amici e trascorre qualche ora in compagnia, sia pure studiando, vincendo la noia e la solitudine che sembrano dominare questi ultimi mesi.

Il tutto avviene naturalmente con gli opportuni distanziamenti e le immancabili misure di prevenzione dal contagio, sotto l'occhio vigile di alcuni giovani educatori della Parrocchia, sempre disponibili e volenterosi, che non hanno esitato a dare una mano e a mettersi generosamente a disposizione per supervisionare la situazione, dopo aver ideato questa iniziativa insieme al nostro parroco don Mauro Tramelli

Questa bella iniziativa, denominata #eorastudio, vuole in qualche modo ispirarsi all’omonimo progetto per  la promozione e l’accoglienza di servizi di sostegno allo studio per adolescenti e giovani messa in campo dal Servizio di pastorale giovanile vocazionale della Diocesi di Piacenza Bobbio e dall’Ufficio per la pastorale scolastica con la collaborazione di altri enti e istituzioni, in seguito ad un appello lanciato il 15 gennaio scorso dai vescovi dell’Emilia Romagna.

Venite a fare un giro al Bocciodromo, uno di questi pomeriggi… Non manca davvero nulla, neppure il wifi! Venite e vedrete...

Condividi sui tuoi social

Redazione Sito

L'account di gestione ufficiale della Redazione del nostro Sito parrocchiale, responsabile della gestione del sito web e dei canali social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.