Le ultime dal Masci: Ottobre 2020 – Febbraio 2021

Le ultime dal Masci: Ottobre 2020 - Febbraio 2021

La Parola e il Fazzolettone, due simboli importanti.

"Eppur si muove". Ancora e sempre tempo di Covid, con tutte le limitazioni che via via si sono succedute in questi ultimi quattro mesi. Non si può certo dire che i momenti di incertezza non ci siano stati, ma l’immobilismo mai! Si sa che MASCI è l’acronimo di Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani e quindi iniziamo pure a prendere in considerazione il primo termine: movimento che è l’esatto contrario della staticità ed implica un punto di partenza e una meta che si vuol raggiungere, una tensione verso.  Il fatto poi che siamo adulti è innegabile in quanto tutti più che maggiorenni e ciò implica, a maggior ragione, l’essere chiamati alla responsabilità, abituati a valutare il contesto in cui si agisce e a soppesare i relativi comportamenti, attenti a fare ciò che non mette a rischio noi stessi, ma neppure gli altri.

E scout, perché abbiamo fatto una solenne Promessa che recita: “Prometto sul mio onore di fare del mio meglio: per compiere il mio dovere verso Dio e verso il mio Paese; per aiutare gli altri in ogni circostanza…”. Questo vuol dire che la nostra coscienza ci richiama costantemente a fare ciò che ciascuno è in grado di fare, con tutto il suo impegno e non vogliamo cadere nell’indifferenza o farci prendere dal panico. Non dimentichiamo poi l’aggettivo cattolici, perché la formazione spirituale e il confronto con i testi sacri sono alla base del nostro percorso. Credo non sia il caso di soffermarci su quell’ italiani, che voglio qui intendere come sostantivo e non aggettivo, cioè come persone che devono impegnarsi per il bene comune.

Quanto scritto è solo una semplice riflessione, probabilmente ovvia, ma necessaria per dire che tra ottobre dello scorso anno, precisamente dall’uscita di apertura domenica 11 ottobre 2020, e il mese di gennaio 2021, abbiamo proseguito regolarmente le nostre attività incontrandoci ogni quindici giorni.  Ciò è stato possibile grazie alla generosa disponibilità di don Mauro, il quale ci ha messo a disposizione ambienti grandi e sanificati così che, muniti sempre di mascherina indossata in modo corretto, abbiamo potuto incontrarci per riflettere sulle parole della Liturgia domenicale, fare attività di maggiore conoscenza di sé e degli altri, progettare iniziative come l’accoglienza e la distribuzione della Luce di Betlemme e, in particolari circostanze, collaborare con AGESCI e partecipare a loro momenti forti: le “Promesse” dei ragazzi del Riparto e successivamente quelle dei Lupetti del Branco.

 Vita da scout dunque, vita di persone normalissime che, prima ancora di fare concretamente il loro servizio in parrocchia, sentono la necessità di mettersi in relazione con Dio, senza dimenticare quanto sia importante guardare negli occhi i fratelli della stessa comunità e per questo cercano tutti i modi possibili per ritrovarsi in modo “protetto”.

Chi dunque fosse curioso di conoscere più da vicino gli scout del MASCI e così “coraggioso” da farsi avanti, sappia che può chiedere informazioni a don Mauro Tramelli o a Luciano Gavardi: il primo vi parlerà benissimo (???) di noi (aiuto!!!), il secondo non vi mollerà più; potete scegliere a chi rivolgervi!

Rosita

Il Gruppo del Masci al gran completo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *