Domenica 22 Maggio, Prima Confessione per 34 bambini di Terza Elementare

Domenica 22 Maggio, Prima Confessione per 34 bambini di Terza Elementare

Come ci ricordano alcune delle più significative e profonde pagine dei Vangeli, l’immensità dell'amore di Cristo si manifesta proprio nel fatto che Egli va alla ricerca di ciò che è perduto, rialza chi è caduto, guarisce chi è malato (e non soltanto nel corpo), giudica secondo giustizia e perdona i peccatori, non senza però averli prima invitati a non peccare più.

Quest'invito antico e sempre nuovo lo hanno ascoltato anche i trentaquattro bambini di Terza elementare che nel pomeriggio di domenica 22 maggio si sono accostati per la prima volta al Sacramento della Riconciliazione. Ad accompagnarli a questo appuntamento, così importante per la loro crescita nella fede, erano ovviamente presenti i genitori ma anche i catechisti, Marco e Silvia, affiancati da due giovani e valenti collaboratori, entrambi di nome Riccardo, al loro primo anno come aiuto catechisti.

Grande in tutti e quasi percepibile l'emozione, mista forse ad un poco di timore nei più piccoli, insieme con la giustificata soddisfazione dei genitori e dei catechisti che, in questi ultimi mesi, sono stati con pazienza e passione al fianco dei bambini nel loro cammino di preparazione, incontro dopo incontro. Li hanno così aiutati e spronati a prendere sempre maggiore consapevolezza dei propri doveri di cristiani e del profondo significato dei Sacramenti, segni visibili e simboli della Grazia invisibile, a cominciare proprio dalla Confessione. Come si ricorderà, infatti, è proprio questo il sacramento che Signore stesso, subito dopo essere risorto dai morti, volle istituire la sera di Pasqua, quando si mostrò per la prima volta agli Apostoli riuniti nel Cenacolo e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo; a chi rimetterete i peccati saranno rimessi, e a chi non li rimetterete resteranno non rimessi» (Giovanni 20,22-23).

La celebrazione penitenziale è stata tutta incentrata sulla parabola del Figliol prodigo (Luca 15,11-32), spiegata ai bambini con parole semplici ma come al solito efficaci dal nostro parroco don Mauro Tramelli. I piccoli penitenti sono stati invitati a soffermarsi in silenzioso raccoglimento per l'esame di coscienza personale, scrutando ciascuno nel segreto del proprio cuore, preparandosi così all'atteso incontro con il confessore, ministro della Grazia divina. La funzione è quindi proseguita con la lettura collettiva dell'Atto di dolore, la bella preghiera attraverso la quale i bambini hanno espresso ad alta voce il loro pentimento per i peccati commessi e il loro fermo proposito di fuggire dal peccato.

Quindi, accompagnati da uno dei genitori, i bambini hanno percorso a turno la navata per recarsi da don a Mauro o dagli altri due sacerdoti che erano presenti in chiesa, i padri vincenziani George Maylaa e Stanislav Zontak del Collegio Alberoni, per confessare le proprie piccole e grandi mancanze e ricevere, del tutto gratuitamente, uno dei regali più belli che ci siano al mondo: il perdono, che i saggi chiamano assoluzione. Infine, prima di fare ritorno al proprio posto, tutti si sono raccolti per qualche tempo in preghiera di fronte all'altare, per effettuare la penitenza ricevuta dal sacerdote, mentre in chiesa si pregava in silenzio, si cantava (grazie ad un piccolo coro improvvisato) e si ascoltavano le letture proposte.

La gioia piena e vera, visibile sul volto di questi bambini subito dopo essere "usciti dal confessionale", dovrebbe ricordare a tutti noi l'importanza di questo Sacramento, capace di riconciliarci con Dio, con il prossimo e con la comunità, cioè con la Chiesa, e di offrirci così la possibilità di sperimentare un nuovo inizio, convertendo il nostro cuore. Dopo la benedizione, che ha posto fine alla funzione, tutti i bambini e i loro genitori hanno lasciato la chiesa per trasferirsi presso il campo sportivo dell’Oratorio per un simpatico momento di festa condito, come sempre avviene in queste occasioni, da giochi, corse e tante risate.

A questi bambini un sincero augurio perché la Prima Confessione possa essere per tutti loro l’inizio di una vita piena di amore, sempre e profondamente radicata in Cristo Signore! E la richiesta di non smettere mai di ricordare, specialmente quando saranno adulti, che la Confessione è un Sacramento salutare per tutti, ad ogni età della vita!

Luca T.


Domenica 22 Maggio, Prima Confessione per 34 bambini e bambine di Terza Elementare

 

I 34 bambini e bambine che si sono accostati per la prima volta al Sacramento della Riconciliazione: Simone Adorni – Miguel Angel – Samuele Anselmi – Maria Barreca – Martina Bellocchio – Andrea Boeri – Sofia Boldrini – Luca Bonanno – Sofia Bonetti – Matilda Carini – Francesco Chiusa – Beatrice Concari – Nicolò Dallospedale – Mattia Leonel Diliberto – Maria Morena Donvito – Sara Erpetti – Mattia Fittavolini – Beatrice Fraschetto – Jacopo Guasconi – Libardoni Pasini Bernardo – Clarence Marchini – Eleonora Michelotti – Giuseppe Moretti –  Danila Neziraj – Pietro Pagin – Beatrice Pancini – Samuele Piazza – Sofia Repetti – Rebecca Rizzi – Sofia Rocca – Riccardo Rossi – Giada Sgorbati – Beatrice Sula – Eleonora Vespoli. Catechisti: Marco Resmini e Silvia Riboni. Aiuto catechisti: Riccardo Menni e Riccardo Monego.

Condividi sui tuoi social

Redazione Sito

L'account di gestione ufficiale della Redazione del nostro Sito parrocchiale, responsabile della gestione del sito web e dei canali social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.