Sabato 17 Settembre, i Ministri straordinari della Santa Comunione tornano ad incontrarsi

Sabato 17 Settembre, i Ministri straordinari della Santa Comunione tornano ad incontrarsi

Nel 2019 l'ultimo incontro in presenza e oggi, sabato 17 settembre, a distanza di 3 anni, con in mezzo una pandemia, ci siamo ritrovati nella chiesa del Corpus Domini a Piacenza per essere rinnovati a questo grande servizio a cui il Signore ci ha chiamati. Quando è stato chiesto questo servizio, molti di noi non si sentivano all'altezza e con le capacità di poter onorare in maniera degna questo importante compito, ma tutti ci siamo affidati al Signore e alla sua volontà attraverso la preghiera che sempre aiuta e sostiene.

Oggi siamo qui con tutta la Diocesi a pregare e ad ascoltare le parole del nostro vescovo Monsignor Adriano Cevolotto che ha iniziato il suo intervento ricordando il Congresso Eucaristico Nazionale che si terrà dal 22 al 25 Settembre a Matera. Due gli aspetti che ha sottolineato. Il primo è quello della sinodalità. Sinodo significa camminare insieme, condividere la strada e la Santa Comunione è attraversare un cammino esistenziale. Tutti incamminati su strade diverse e senza esclusione di alcuno arriviamo a un punto di sosta (celebrazione eucaristica) da cui poi ripartiamo rinnovati e trasformati.

Il secondo è il tema del congresso Torniamo al gusto del pane. Il gusto e il profumo del pane sono la risultante di tanti ingredienti e gesti, come la celebrazione eucaristica non è determinata da una sola persona o gesto, ma dalla combinazione di tutti. Sempre ricordandosi che il centro è Gesù, ma anche se Lui può bastare a sé stesso come il pane, chiede di essere accompagnato, cioè chiede anche a noi di portare una piccola parte di noi stessi, di quello che siamo e di metterla in comunione con Lui.

L'incontro è terminato con le indicazioni pratiche e teologiche, sempre utili, di Mons. Celso Dosi, a maggior ragione oggi che viviamo ancora un periodo in cui l'attenzione sanitaria è alta, in particolare verso le persone fragili come possono essere gli anziani e gli ammalati a cui portiamo il Signore Gesù presente nell'ostia consacrata.

I ministri eucaristici

Questo slideshow richiede JavaScript.

Condividi sui tuoi social

Redazione Sito

L'account di gestione ufficiale della Redazione del nostro Sito parrocchiale, responsabile della gestione del sito web e dei canali social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *